Gran parte dello stato di salute di una persona dipende dalla dieta alimentare seguita e l’insorgere di alcune malattie potrebbe essere portato dalla carenza di alcuni alimenti nella dieta. Ovviamente Il tutto dovrebbe poi essere esaminato e messo in relazione con lo stato di salute della bocca del paziente. Sappiamo benissimo che i denti che ciascuno di noi ha nella propria bocca non sono sostituibili e, qualora vengano persi, in seguito ad esempio ad estrazioni (troppo malati per essere curati) non bisognerebbe mai far passare troppo tempo per provvedere ad impiantare quelli artificiali.

Il motivo fondamentale è che l’osso mascellare, ovvero la parte d’osso che sostiene l’arcata dentaria superiore, si ritrae con il trascorrere del tempo, e rende sempre più difficoltosa la sostituzione dei denti tolti con altrettanti impianti dentali di tipo tradizionale o con tecniche di implantologia dentale con carico immediato. In questo ed in tutti quei casi in cui la persona sia affetta da una grave atrofia (mancanza) all’osso mascellare, è ora possibile correre ai ripari per mezzo degli impianti zigomatici, ovvero di impianti in titanio di grado chirurgico; si tratta di impianti più lunghi di quelli classici, specifici per riuscire a fissare direttamente sull’osso zigomatico l’impianto stesso, operando dall’interno della bocca.

impianto-denti-poco-ossoGli impianti dentali con poco osso, risolvono splendidamente il recupero di intere arcate dentarie, in quanto la loro caratteristica peculiare è di venir ancorati stabilmente all’interno dell’osso zigomatico, che, a differenza di quello mascellare, per propria natura non subisce variazioni dimensionali sensibili, neppure con il passare degli anni. La tecnica chirurgica applicata permette, una volta inseriti i supporti necessari, di procedere con una metodologia simile in tutto a quella All on 4,ribattezzata All on 4 ibrido, dove l’intera arcata di ben 12 denti realizzati in zirconio ceramica, quindi artificiali, è fissata con solo 4 impianti endossei.

Questa tecnica di avanzata e moderna implantologia deve essere eseguita necessariamente in anestesia generale da una qualificata e preparata equipe medica che realizzerà questo genere di intervento solo dopo aver esaminato attentamente la TAC eseguita sul paziente, al fine di evitare il possibile insorgere di complicazioni. La straordinarietà della metodologia sta nel fatto che finalmente, oggi, anche quei pazienti portatori di scheletrati (ponti) o di dentiere mobili, a causa del loro problema di mancanza ossea, potranno tornare a immaginare di avere di nuovo i loro denti ben saldi per poter mangiare, sorridere, parlare senza problemi di sorta.

Non sarà più quindi necessario fare turismo estero per sostituire la propria dentiera mobile, basterà pertanto mettersi in contatto con una Clinica specializzata in impianti dentali con poco osso per programmare la sostituzione della propria protesi mobile con una salda e ben fissata, anche solo in 24H!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Post Navigation