Gaviscon reflusso

Bruciore di stomaco in gravidanza

Le cause del bruciore di stomaco durante la gravidanza

Difficoltà digestive e bruciore di stomaco sono indubbiamente tra i sintomi fastidiosi più comuni che colpiscono le mamme in dolce attesa. Si stima, infatti, che quasi 3 donne incinte su 4 ne soffrano. Ovviamente l’alimentazione può avere un ruolo importante in queste sintomatologie, quindi è importante seguire una dieta sana ed equilibrata, fondamentale sia per il benessere della mamma che per il bambino. Non è però solo il cibo a causare questi disturbi nella donna in gravidanza. Certo, evitare cibi ricchi di grassi saturi e sostanze che possono irritare la mucosa gastrica è senz’altro d’aiuto, ma buona parte dei problemi di stomaco durante la gestazione sono causati dagli ormoni e dal peso del feto.

Tra gli ormoni, il principale responsabile dei disturbi gastrici è il progesterone. Questo, infatti, può provocare un vero e proprio rilassamento dello sfintere nella parte inferiore dell’esofago. Quando ciò accade si verifica il reflusso degli acidi gastrici, che causa quella spiacevole e dolorosa sensazione di bruciore di stomaco. Con il passare dei mesi, inoltre, il feto all’interno dell’utero ovviamente cresce, occupando sempre più spazio. È proprio questa sua espansione che fa sì che vada a premere fisicamente sul tratto digerente della mamma (ma non solo, basti pensare anche alla vescica e al frequente bisogno di urinare), causando così questi disturbi digestivi. A tal proposito, è doveroso tranquillizzare le mamme in attesa precisando che, sebbene tali sintomi siano molto fastidiosi, per il feto sono del tutto innocui.

Gaviscon: il rimedio ideale per il bruciore di stomaco
Che cos’è?

Gaviscon è un medicinale da banco prodotto dall’azienda farmaceutica Reckitt Benckiser Healthcare ed è venduto in Italia sin dal 1987. Il farmaco è a base di sodio alginato e sodio bicarbonato, ed è appartenente alla classe degli antiacidi adatti al trattamento della malattia da reflusso gastroesofageo e l’ulcera peptica. In commercio lo si trova sotto forma di:

  • compresse masticabili da 500 mg + 267 mg, al gusto di menta;
  • compresse masticabili da 250 mg + 133,5 mg, con sapore nelle varianti di menta o fragola;
  • sospensione orale da 200 ml (500 mg + 267 mg per ogni dose da 10 ml) all’aroma di finocchio;
  • bustine da 10 ml (500 mg + 267 mg) al gusto menta;
  • bustine da 10 ml di Gaviscon Brucione e Indigestione, composto da sodio alginato, calcio carbonato e sodio bicarbonato (500 mg + 213 mg + 365 mg) aroma menta.

Come funziona

Dato che il bruciore di stomaco si manifesta quando gli acidi gastrici risalgono nell’esofago e ne irritano le pareti, è proprio nello stomaco che agisce Gaviscon, dove crea una vera e propria barriera protettiva. Il sodio alginato contenuto nel farmaco, una volta che entra in contatto con gli acidi gastrici, crea una barriera protettiva. Questa, a causa dell’anidride carbonica che si sprigiona dal sodio bicarbonato, galleggia. In questo modo va a posizionarsi al di sopra del contenuto dello stomaco, impedendone il reflusso. In Gaviscon Bruciore e Indigestione, grazie all’azione del calcio carbonato unita a quella del sodio bicarbonato, i livelli troppo alti di acidi gastrici vengono efficacemente neutralizzati, generando così un rapido miglioramento dei sintomi dolorosi.

Perché si può usare Gaviscon durante la gravidanza

Tra tutti i prodotti della gamma Gaviscon, quello più indicato per un utilizzo durante la gravidanza (nonché l’allattamento) è Gaviscon Bruciore e Indigestione, molto efficace e perfettamente compatibile con questa delicata fase della vita. Gli studi effettuati sui principi attivi in esso contenuti, infatti, ne garantiscono la totale sicurezza. Inoltre, l’alginato di sodio agisce direttamente all’interno dello stomaco, dato che è proprio lì che va a creare la barriera protettiva. In questo modo il medicinale non entra in circolo nel resto del corpo attraverso il sangue. Come per qualsiasi altro farmaco, però, occorre precisare che è sempre importante sentire il parere del proprio medico prima di assumerlo durante la gravidanza e, ovviamente, di non abusarne. Chiaramente non deve essere usato se si è allergici ad uno dei suoi principi attivi ed occorre anche cautela nel caso in cui si soffra di calcoli renali, ipercalcemia e nefrocalcinosi, dato che Gaviscon Bruciore e Indigestione contiene calcio carbonato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Post Navigation