Il primo incarico a Cotignola e la lunga scalata verso il successo

Ettore Sansavini, oggi conosciuto come presidente del network GVM Care & Research, è un ragioniere forlivese che con costanza e abilità raggiunge i massimi livelli nella sua carriera nella sanità privata italiana. La prima esperienza nel mondo del lavoro viene maturata svolgendo alcune mansioni in una clinica privata; Ettore Sansavini in questo momento è solo un impiegato, ma si dimostra subito preparato e predisposto al lavoro. Ben presto, infatti, le qualità emerse lo conducono al suo primo vero incarico, ovvero il ruolo di dirigente presso la Casa di Cura Villa Maria di Cotignola, un paese ubicato in provincia di Ravenna.

L’imprenditore di Forlì ha solo 28 anni e gli ostacoli da superare non sono pochi; Villa Maria infatti si presenta ancora incompleta e i suoi servizi necessitano di una generale messa a punto. Le difficoltà aumentano con l’approvazione della legge sanitaria del 1978, che sancisce l’entrata in vigore dell’assistenza sanitaria obbligatoria e perciò si rende necessario ottimizzare i servizi per far fronte all’incremento dei pazienti.

ettore-sansavini-2Ettore Sansavini si impegna per l’attivazione di numerose mutue e nonostante alcune di queste verranno meno quelle stipulate con successo permettono il superamento della crisi e conducono ad un incremento dei servizi. Una delle scelte vincenti dell’imprenditore fu quella di concentrare le risorse su due specifici ambiti della medicina, la cardiochirurgia e l’ortopedia; ciò determinò, inoltre, una notevole qualità delle prestazioni offerte. I risultati di un tale approccio non tardarono ad arrivare e nel 1979 il centro sanitario privato di Cotignola è uno dei più importanti in Italia. Negli anni che seguono la fama di Villa Maria diviene internazionale, grazie ad alcune convenzioni concordate con le ambasciate del Nord Africa, col fine di estendere i propri servizi ai pazienti della Libia e della Tunisia. Tutto ciò non deve stupire, in quanto la politica imprenditoriale di Ettore Sansavini è basata sul continuo investimento delle risorse finanziarie, finalizzato ad aumentare i servizi e soprattutto la loro qualità.

A questo punto del percorso il ragioniere Sansavini sposta la dirigenza del centro di Cotignola a Lugo, un paese situato sempre in provincia di Ravenna, e fonda il gruppo Villa Maria, oggi GVM Care & Research network di strutture sanitarie diffuse in Italia e all’estero leader per quanto riguarda la cardiochirurgia e l’ortopedia, con una diffusione capillare in tutte le regioni d’Italia. A questo punto i meriti di Ettore Sansavini non passano più inosservati e il Comitato Scientifico, con sede presso il Centro Pio Manzù, conferisce all’imprenditore di Forlì la decorosa Medaglia della Presidenza della Repubblica. Nel 1999 Ettore Sansavini figura, inoltre, tra i finalisti dell’altrettanto importante premio conferito ai migliori imprenditori dell’anno.

Nonostante il successo Ettore Sansavini investe ancora

terme-di-castrocaroIl riconoscimento del lavoro svolto e i risultati ottenuti non alterano la politica imprenditoriale di Ettore Sansavini, che ancora una volta punta sull’investimento del denaro guadagnato. Nel 2003, infatti, Sansavini e il suo Gruppo includono nelle proprie attività il settore del benessere, che ben si lega all’ambito medico, e acquistano le Terme di Castrocaro, compreso il Grand Hotel e l’annesso centro benessere. Un altro importante investimento è l’acquisizione di Eurosets, una azienda costruita a Modena nel 1991 per la produzione di apparecchiature mediche all’avanguardia. Nello specifico, sotto la guida di Ettore Sansavini Eurosets incrementa la sua produzione e raggiunge l’obiettivo ben 35 brevetti internazionali.

Ettore Sansavini: l’etica professionale

Dai tempi del suo primo incarico a Villa Maria di Cotignola (oggi Maria Cecilia Hospital) l’imprenditore forlivese ha mantenuto fede ai suoi principi professionali, ovvero ha continuamente investito il denaro guadagnato con il preciso intento di ampliare i servizi sanitari, accrescere la loro qualità e renderli fruibili al maggior numero di pazienti. Sul piano della concretezza tali presupposti sono rintracciabili nell’uso di attrezzature mediche all’avanguardia, nella collaborazione con illustri medici del calibro dell’ortopedico Boccanera, e nelle numerose convenzioni stipulate con la Libia e la Tunisia per curare i pazienti del Nord Africa. Nonostante la carriera di Ettore Sansavini fosse all’apice, l’acquisto di Eurosets costituisce un’ulteriore prova della sua professionalità. L’azienda modenese fondata nel 1991, infatti, è specializzata nella realizzazione di macchinari medici di ultima generazione, proprio quelle attrezzature che rendono ancora oggi i servizi di GVM Care & Research di notevole qualità.

Attuali impegni di Ettore Sansavini

Ettore Sansavini presiede e dirige GVM Care & Research, ma nello stesso tempo, per via della sua comprovata esperienza nell’impresa sanitaria privata, è membro della Commissione Sanità di Confindustria dell’Emilia Romagna, coordinatore per la Commissione Alta Specialità Alta Complessità e, inoltre, membro del Comitato Esecutivo AIOP e presidente dell’AIOP in Liguria.

Per rimanere aggiornato sulle ultime notizie di Ettore Sansavini, visita il sito RavennaToday.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Post Navigation