Quetidia: la cura per milioni di italiani che soffrono di ansia e insonnia

Lo stress, l’ansia, l’insonnia, tre nemici del benessere che viaggiano sempre insieme e che rovinano la qualità della vita a milioni di persone. Secondo la Società Italiana di Psichiatria una persona su tre soffre di ansia e di depressione, problemi che nella stragrande maggioranza dei casi influiscono sul riposo, infatti secondo un recente sondaggio Eurodap si calcola che siano quasi dieci milioni gli italiani che hanno problemi di insonnia. Contro questo genere di disagio psichico, oramai ritenuto dalla comunità scientifica uno dei grandi mali del secolo, occorrono aiuti specifici come Quetidia compresse, integratore utile per favorire il rilassamento, placare l’ansia e combattere l’insonnia.

Scutellaria e Passiflora, il segreto rilassante di Quetidia

Lo stress provoca l’ansia e spesso anche comporta anche stati depressivi. Malesseri che, se trascurati, impediscono di riposare in maniera adeguata. E i disturbi del sonno portano con sé stanchezza non solo fisica ma anche psicologica insieme a una maggiore irritabilità in una spirale negativa insopportabile. Va da sé che mettere un freno a questa somma di problemi e cercare di migliorare la qualità della propria vita, se non addirittura guarire, sia doveroso. Come si cura l’insonnia? Come si esce dalla depressione? Come si placa l’ansia? Sono tutte domande legittime a cui gli italiani rispondono in maniera differente. In base ai dati Eurispes, una persona su cinque si affida ai farmaci non convenzionali, dai prodotti omeopatici ai fitoterapici, cioè gli integratori alimentari preparati a base di erbe ed estratti naturali. Dalla loro infatti questi prodotti hanno il vantaggio di non generare dipendenza, come invece accade con i psicofarmaci, e di essere preparati con sostanze naturali che favoriscono il benessere mentale e il rilassamento senza effetti collaterali. Per esempio l’integratore Quetidia, contiene scutellaria una pianta medicinale che cresce in Siberia e che ha proprietà neuroprotettive, sedative e rilassanti, compatibili con l’attività agonistica dei recettori benzodiazepinici. Secondo ricerche condotte all’Università di Siena, la pianta esercita un’azione antistress già a dosaggi molto bassi, aumentando i livelli di serotonina negli spazi interstiziali sinaptici, rivelandosi indicata contro l’insonnia e gli stati di ansia. Ma l’efficacia dell’integratore Quetidia non si esaurisce nell’efficacia della scutellaria, il prodotto contiene anche estratto di passiflora che, grazie alla sua azione calmante, è uno dei rimedi fitoterapici più utilizzati per i disturbi della sfera nervosa. Si tratta infatti di un sedativo e ansiolitico naturale molto utile nello stimolare il riposo senza lasciare l’intorpidimento mattutino dei prodotti chimici, aiuta a placare l’irritabilità, l’ansia e la depressione. La passiflora è una pianta dalle virtù calmanti molto potenti, tant’è che si rivela efficace anche in caso di fame nervosa. Berne due tisane al giorno, una al mattino e una al pomeriggio, aiuta a non cedere al bisogno compulsivo di stuzzicare snack e dolcetti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Post Navigation