recuperare dati da hard disk danneggiati

Il danneggiamento di un hard disk è uno dei pericoli che preoccupa maggiormente qualunque possessore di un computer o di un sistema che prevede l’utilizzo di questo componente.

La motivazione di questa preoccupazione risiede sia nel fatto che a seconda dei danni si rende necessario acquistare un nuovo supporto di memoria, ma non solo, vi è anche da considerare la perdita dei dati contenuti all’interno della memoria danneggiata.

Vi sono moltissime cause che possono portare all’effettiva compromissione della salute del disco rigido e poche soluzioni per il recupero dei dati, specialmente se i danni dovessero essere molto estesi e interessare certe aree del disco rigido stesso.

 

Quali sono le cause del danneggiamento di un hard disk?

 

Il serio danneggiamento di un hard disk è un evento che può essere causato da numerosi fattori.

In primis vi è da considerare che la maggior parte delle volte in cui si ha un supporto di memoria guasto la causa vada ricercata principalmente nell’errore umano.

come recuperare file da hard disk danneggiato  In altre parole sarebbe l’intervento sbagliato dell’uomo a causare l’effettivo danneggiamento del disco rigido.

Quindi in questa categoria di cause rientrano sicuramente gli urti o cadute accidentali che possono compromettere la componentistica interna o il collegamento del supporto in maniera errata all’alimentazione o con altri dispositivi compatibili.

Naturalmente non è solo l’errore umano che può danneggiare un hard disk, ma anche il surriscaldamento dello stesso dovuto ad una mancata aerazione del dispositivo, l’alimentazione errata o l’improvvisa assenza di corrente elettrica, errori logici, danneggiamento dei cluster a causa della mole di lavoro e l’usura.

Per quest’ultima causa vi è da dire che a seconda dell’utilizzo che si prevede di fare di un hard disk è necessario considerare l’acquisto di un supporto di memoria adatto, perché vi sono modelli di questa tipologia di dispositivi che non sono per niente adatti a supportare una grande mole di lavoro.

 

Come effettuare il recupero dei dati importanti quando si danneggia l’hard disk?

 

Quindi come si è detto prima, se i dati contenuti dentro l’hard disk risultano essere davvero molto importanti si può procedere al recupero dei dati utilizzando le diverse soluzioni a disposizione, come ad esempio l’utilizzo della camera bianca.

Questa particolare tecnologia è disponibile solamente se si sceglie di usufruire dei servizi di alcune particolari aziende che recuperano dati come principale occupazione.

È da considerare inoltre che questo sistema risulta essere tra i più costosi in circolazione.

Tutto questo viene causato principalmente dalla tecnologia che viene usata per il processo di recupero.

La camera bianca precedentemente citata non è altro che una sala sterile (simile ad una sala operatoria) equipaggiata con speciali filtri per l’aria che garantiscono la quasi totale assenza di polvere nel luogo dove si effettueranno le operazioni di assemblaggio e smontaggio della memoria danneggiata.

In questo modo si può garantire l’integrità di tutti i delicati componenti che vanno a comporre l’hard disk e che verrebbero irrimediabilmente danneggiati se si formassero grossi depositi di polvere.

Inoltre, per il recupero dati, viene anche effettuata una scansione a basso livello di tutti i settori del supporto di memoria, in modo tale da identificare i dati corrotti e quelli recuperabili.

Previsioni meteo Italia

Le news per il meteo nelle regioni del Nord

Il giorno del 1 maggio potrebbe essere la giusta occasione per godersi una gita fuori porta o anche una giornata particolare per staccare dallo stress. Ma occhio alle previsioni meteo. Partendo dalle regioni del Nord dell’Italia, la situazione non pare essere delle migliori.

La variabilità è indubbiamente la parola chiave di questa giornata che potrebbe essere segnata da correnti più umide nella maggior parte delle regioni. A causa di una bassa pressione che agirà tra Spagna e Francia, non sono da escludere coinvolgimenti anche delle regioni settentrionali. Si potrebbe perciò essere in presenza di clima molto umido caratterizzato, soprattutto nelle regioni di nord-ovest, da perturbazioni e precipitazioni a carattere piovoso.

Nubi e piogge locali che riguarderebbero in primis Valle d’Aosta, Liguria, Piemonte e buona parte della Lombardia. Mentre clima leggermente al di sotto delle medie ma abbastanza più stabile per quel che riguarda le regioni del nord-est come Veneto e Friuli Venezia Giulia.

Previsioni meteo 1 maggio per il Centro

Una situazione che sembra vada a migliorare nelle regioni centrali dell’Italia per quanto concerne le previsioni meteo dell’1 maggio.

Infatti sembra che le regioni del Centro dell’Italia saranno caratterizzate da una prevalenza di clima sereno. Sporadiche nuvolosità sono previste in parte nella zona meridionale dell’Emilia e in Toscana, anche se in generale si potrà parlare di meteo abbastanza stabile.

Nettamente migliore invece sarà il tempo per quanto concerne le regioni che si avvicinano al Sud come Molise, Lazio ed anche Abruzzo. Qui si registreranno temperature in piena media stagionale e perciò sarà possibile godersi una giornata del tutto piacevole.

Non mancheranno giornate soleggiate e dal clima pienamente primaverile. La media delle temperature massime varierà dai 10-12 gradi fino ad arrivare ai 18. Condizioni che saranno quindi favorevoli per trascorrere una giornata fuori casa o anche per passare qualche ora di relax all’aperto.

Clima stazionario nelle regioni del Sud

Una situazione notevolmente migliore sarà presente al Sud dove ci sarà la combinazione perfetta per chi vuole uscire di casa, ovvero clima piacevole e temperature anche abbastanza calde.

Non ci saranno i venti fastidiosi di questo inizio primavera e perciò prevarrà il buon tempo nelle regioni meridionali. Lungo l’Appennino potrebbero verificarsi episodi di sporadica nuvolosità soprattutto nelle ore pomeridiane, ma sono da escludere rischi di precipitazioni e rovesci nel corso della giornata. Chi potrà godersi anche una giornata al mare saranno le isole, ovvero Sicilia e Sardegna.

Previste condizioni climatiche quasi da inizio estate con il termometro che potrebbe anche arrivare a 20 gradi. Motivo per cui si tratterà di una giornata ideale per chi vuole iniziare a vivere qualche ora di relax in spiaggia.

Clima bello e soleggiato sarà comunque la caratteristica principale di Campania, Calabria e Puglia dove ci saranno medie di temperature che oscilleranno tra i 15 e i 18 gradi. Dunque le previsioni meteo per l’1 maggio fanno ben sperare in vista di una giornata che potrebbe essere l’ideale per un po’ di riposo.

Fonte: Previsioni meteo Sky

noleggio banconi bar roma

 

Banconi da bar? Nosilence.it

 

La NoSilence è azienda leader specializzata in numerosi servizi.

Tra questi si annovera il servizio di noleggio di banconi da bar che possono fungere da comodo strumento per un’innumerevole quantità di servizi che spazia da eventi pubblici e privati, feste aziendali e private, altri eventi.

Il servizio di noleggio banconi da bar può essere altresì utilizzato per eventi collegati all’attività di pub, discoteche e locali all’aperto senza alcuna limitazione.

 

Un servizio di noleggio all’avanguardia

 

La NoSilence, per offrire ai suoi clienti il meglio della qualità disponibile al migliore prezzo di mercato a Roma, sposa stili e tendenze innovative in tema di comodità, design e comfort sempre con un occhio di riguardo alla produttività degli stessi.

Il tutto per soddisfare le esigenze di una clientela attenta alla produttività ma non indifferente agli stili in voga e alle ultime tendenze.

 

Stili accattivanti in tutta Roma

 

nosilence: noleggio banconi bar originali a RomaI banconi da bar offerti da NoSilence, per le loro caratteristiche intrinseche e di design, sono da considerarsi veri e propri elementi di arredo. Le forme dei banconi possono variare in funzione dei gusti personali del cliente e delle specifiche funzioni di utilizzazione.

Lo stile del bancone singolo può essere lineare o curvo e può anche essere impiegato con modalità innovative dai singoli utilizzatori, aprendo a vari possibili scenari di impiego.

I piani di lavoro sono estremamente confortevoli e sono adatti al personale per le varie mansioni.

Molto utili e dotati di estrema comodità e praticità, sono i vani posti nella parte interna. Lo spazio relativo è molto utile e potrà essere impiegato per riporre i vari utensili nonché per le ghiacciaie, con notevole risparmio di spazio e ingombro esterno e migliore utilizzazione dello spazio interno.

 

Il bancone Jumbo Bar: design legante e affascinante

 

Fra le tipologie di bancone da bar offerte dalla NoSilence, troviamo un bancone innovativo e accattivante, il bancone multicolor.

Il bancone è realizzato con un enorme successo di realizzazione.

Il bancone è estremamente polivante, con una notevole molteplicità di utilizzo.

Il bancone multicolor ha una stuttura realizzata in legno e ricoperta con un elegante rivestimento di pelle bianca.

Frontalmente si trova un pannello di policarbonato che contiene al suo interno luci LED che grazie ad una centralina cambiano colore o rimangono di colore fisso.

Grazie alle sue caratteristiche è possibile sviluppare varie combinazioni di tonalità con effetti di grande impatto visivo, accattivanti e suggestivi al contempo.

Oltre al modello di bancone ora descritto, esistono ulteriori modelli offerti dalla NoSilence, quali ad esempio il Break Bar o ancora per servizi di catering e cucine mobili.

Grazie ai suoi standard di qualità e all’ottimo rapporto qualità prezzo, NoSilence si è affermata sul mercato.

Se sei interessato al servizio di noleggio banconi da bar, per un evento, una festa, o altre occasioni sia pubbliche che private, contattaci al numero 06. 45433487 e avrai una risposta senza alcun impegno da parte tua.

Eventi nei club per Capodanno 2018 a Roma

Quali sono le migliori offerte per il 2017

 

Per scoprire le migliori offerte per il Capodanno 2017 a Roma non ti resta che visitare il sito www.CapodannoRoma.org, un sito completo dove non mancano informazioni, offerte, serate e utili notizie per organizzare al meglio la tua serata speciale e chiudere in bellezza e divertimento la chiusura dell’anno 2017.

Avrete la possibilità e l’opportunità di scegliere la serata che più vi aggrada e rispecchia le vostre aspettative e di prenotare direttamente online senza dovervi scomodare di casa.

Di solito sono numerose le ricerche prima di trovare il locale perfetto, grazie al sito sul Capodanno a Roma potrai invece entrare direttamente in contatto con gli organizzatori di eventi Mirko, Valeriano o Roberto e trovare la serata che fa per te ed avere il tuo posto assicurato nel locale che preferisci.

Eventi speciali per un Capodanno da favola

 

Non perderti in ricerche estenuanti quindi, fatti consigliare, fatti guidare verso la scelta giusta e lasciati consigliare per non sbagliare e trovare fra i molteplici eventi per il capodanno 2017 che si trovano a Roma, quello che fa al caso tuo e al caso delle tue possibilità economiche.

feste di capodanno in discoteca a RomaSe il tuo budget non è altissimo ma hai voglia di passare il capodanno in discoteca spendendo poco, anche tu potrai trovare il locale giusto sotto la guida dei più esperti in questo genere di serate.

Un’accurata selezione dei migliori eventi e locali della capitale per proporti ed offrirti solo il massimo per questo il Capodanno 2017.

Sicurezza e professionalità

Quello che potrai trovare, affidandoti agli esperti nel settore, sarà solo la sicurezza di trovare il locale perfetto e la professionalità di chi ha fatto della propria passione il proprio lavoro per offrire sempre il meglio ai propri clienti che si lasciandosi guidare verso la scelta del locale, riscontrano sempre grandissima preparazione, competenza e serietà.

Prezzi ed ulteriori informazioni sulle serate più in del Capodanno solo sul sito CapodannoRoma.org

 

 

 

Serie B 2016-2017 news

La Serie B è da sempre fucina di talenti e ogni anno sono diversi i giovani che si mettono in mostra nel campionato cadetto. Non tutti riescono poi a compiere il grande salto verso la Serie A ed una carriera ad alti livelli, ma questo nulla toglie al fatto che la cadetteria debba sempre essere seguita con grande attenzione dagli scout delle squadre di categoria superiore.

Per capire quanto la Serie B sia importante da questo punto di vista basta pensare al fatto che Gagliardini, Spinazzola e Petagna, i quali hanno fatto il proprio esordio con la maglia dell’Italia nell’amichevole vinta contro l’Olanda, l’anno scorso calcavano i campi della Serie B.

Come detto, anche quest’anno vi sono diversi giovani interessanti e di seguito si parlerà di alcuni che non hanno ancora guadagnato i titoli dei giornali e di uno in particolare che è già noto agli appassionati di calcio e che sta attraversando un momento complicato della propria crescita.

La Serie B vetrina per i portieri

Della grande stagione di Meret tra i pali della Spal, vera e propria sorpresa della Serie B di quest’anno, si è scritto moltissimo: il portiere friulano è dato come possibile sostituto di Buffon nella Juventus del futuro e insieme a Donnarumma fa sognare i tifosi della Nazionale. Tuttavia la Serie B sta dando modo di farsi notare anche ad altri portieri molto interessanti, come ad esempio Mirko Pigliacelli e Stefano Minelli. Entrambi sono una delle poche certezze dei tifosi di Trapani e Brescia, i quali confidano nelle loro parate per sperare ancora in una permanenza in Serie B che al momento risulta ancora tutta da conquistare.

Grande abbondanza anche a centrocampo e in attacco

La Serie B sta portando all’attenzione delle grandi di Serie A anche diversi centrocampisti e attaccanti. Di alcuni si è già sentito molto parlare, ma di altri come Simone Palombi ancora troppo poco. Il ventenne è in forza alla Ternana ed è in prestito dalla Lazio: al momento ha segnato quattro reti in diciotto partite nel suo primo anno di professionismo. Interessanti sono risultate anche le prestazioni di Mattia Sprocati e Manuel Lazzari: entrambi giocano come centrocampisti offensivi, rispettivamente nella Salernitana e nella Spal. Identica è anche la loro età, visto che sulla carta di identità l’anno di nascita è il 1994.

Il giovane Bonazzoli è invece in crisi

Ma la Serie B oltre che vetrina per i giovani talenti, si conferma anche campionato molto duro. Ne sa qualcosa il ventenne Federico Bonazzoli: il ragazzo ha già calcato i campi di Serie A all’età di 16 anni, nella gestione Mazzarri all’Inter.

Il giocatore ora è di proprietà della Sampdoria, ma a tre anni di distanza da quell’esordio così precoce in Serie A non ha mantenuto le aspettative.

Quella attuale in Serie B doveva essere la stagione del rilancio, anche se usare tale termine per un calciatore di soli vent’anni è forse esagerato. Ed invece, complice anche la stagione disgraziata in cui sono incappate le Rondinelle, l’attaccante sta fallendo anche in questa annata, come confermano i soli 2 goal e 2 assist messi insieme in 24 presenze, di cui solo 14 dal primo minuto di gioco. E che Bonazzoli sia conscio di non rendere al meglio lo si è compreso nel match contro il Vicenza, dove da subentrato si è fatto cacciare via dopo poco meno di dieci minuti per un brutto fallo ai danni di un avversario.

Fonte articolo: Sky Sport Serie B

Gaviscon reflusso

Bruciore di stomaco in gravidanza

Le cause del bruciore di stomaco durante la gravidanza

Difficoltà digestive e bruciore di stomaco sono indubbiamente tra i sintomi fastidiosi più comuni che colpiscono le mamme in dolce attesa. Si stima, infatti, che quasi 3 donne incinte su 4 ne soffrano. Ovviamente l’alimentazione può avere un ruolo importante in queste sintomatologie, quindi è importante seguire una dieta sana ed equilibrata, fondamentale sia per il benessere della mamma che per il bambino. Non è però solo il cibo a causare questi disturbi nella donna in gravidanza. Certo, evitare cibi ricchi di grassi saturi e sostanze che possono irritare la mucosa gastrica è senz’altro d’aiuto, ma buona parte dei problemi di stomaco durante la gestazione sono causati dagli ormoni e dal peso del feto.

Read More →

Casino on line aams

Crisi nera avvolge i Casinò storici

I bilanci sempre più negativi dei casinò storici non lasciano più dubbi: a fronte di un continuo crescere dei casinò online corrisponde una crisi che sembra interessare tutte le case da gioco fisiche, comprese quelle considerate storiche. Sembra infatti che in poco più di dieci anni le case da gioco abbiano registrato una diminuzione di incassi che si aggira intorno al 45%. Se in Italia registriamo questi dati preoccupanti relativi a Casinò storici come quelli di Venezia e Saint Vincent, che già dal primo trimestre del 2015 stanno registrando cali preoccupanti, in tutto il resto d’Europa le cose non vanno certo meglio. Mentre rimangono quasi invariati i dati relativi agli incassi provenienti dalle slot machines, che addirittura in alcuni casi hanno registrato un aumento di presenze, la situazione precipita se si prendono in esame tavolo verde e roulette. La revisione delle politiche di marketing e di gestione sembrano essere state fino ad ora insufficienti per portare ad un’inversione di tendenza. Indubbiamente alla base della nuova crisi vi è il successo crescente che stanno invece avendo i casinò on line.

Le ragioni del successo dei Casinò on line

Sembra che la crisi economica che stiamo attraversando a livello mondiale spinga i giocatori sia italiani che stranieri a puntare sull’unica possibilità di riscatto rappresentata da una vincita importante. Soprattutto in Italia infatti si è assistito ad un vertiginoso aumento nella vendita dei Gratta e Vinci, delle Lotterie e dei giochi nei Casinò on line. Sono molti gli psicologi italiani pronti ad affermare come ogni individuo, di fronte a situazioni particolarmente avverse, veda nel gioco on line l’unica possibilità per dare una svolta diversa al proprio destino. Un’indagine svolta ha evidenziato che almeno dieci giocatori di poker on line ogni cento sono disposti ad investire una parte dei loro risparmi anche esigui per cercare di uscire da questo vortice. La scelta di utilizzare piattaforme on line deve essere in parte cercata nel desiderio di mantenere l’anonimato, il non farsi vedere in pubblico per non dover rendere conto a conoscenti ed amici delle proprie decisioni di tentare la fortuna. Un altro fattore importante che ha influito sul successo delle piattaforme on line è senza dubbio la possibilità di giocare da casa, comodamente seduti in poltrona. La consapevolezza che la piattaforma prescelta offra tutte le garanzie di sicurezza stabilite dall’AAMS che ne detiene il controllo infine, ha contribuito a rendere queste piattaforme la scelta vincente. Il giocatore di poker on line non ha una fisionomia definita: si va dal ragazzo diciottenne alla persona più matura, dalla madre di famiglia all’operaio. L’unico limite è rappresentato dall’età minima, poiché come previsto dalle normative vigenti possono accedere alle varie piattaforme di gioco on line solo i giocatori che abbiano compiuto diciotto anni. A garantire il rispetto di questa disposizione provvede una forma di iscrizione rigorosa e controllata, che prevede l’invio del proprio documento di riconoscimento per assicurarsi che la persona che sta al di là dello schermo abbia i requisiti necessari per poter partecipare ai vari tavoli verdi. Il gusto della sfida, la sensazione di momenti fortunati e la voglia di mostrare la propria abilità sono le leve fondamentali che spingono molti a provare il gioco on line. Anche la pubblicità attivata sui numerosi canali televisivi ha giocato un ruolo fondamentale nel continuo crescere delle varie piattaforme, donando anche a coloro che si erano sempre limitati a giocare off line la curiosità di provare questo nuovo canale. Le piattaforme abilitate ad esercitare dall’AAMS (Agenzia delle Dogane e dei Monopoli) assicurano la massima trasparenza e sicurezza. Molte di queste si sono poi attivate per tutelare i propri iscritti dal rischio di perdite eccessive, prevedendo dei limiti di deposito che possono essere giornalieri, settimanali o mensili. Con queste caratteristiche che le varie piattaforme on line sono in grado di offrire, non c’è da stupirsi se i Casinò storici stanno subendo un lento declino. Sanremo, Las Vegas, Venezia e tutti gli altri Casinò storici stanno registrando una delle peggiori crisi degli ultimi sessant’anni. A fianco della crisi che sta investendo i Casinò storici si registra anche una crisi nel settore del turismo. Il calo di visitatori nelle case da gioco infatti, porta di riflesso ad un numero minore di persone che alloggiano negli hotel, che mangiano al ristorante e che si concedono attimi di pausa nei vari punti di ristoro delle città. Anche i Casinò storici italiani non vengono risparmiati dalla crisi del settore. Tra coloro che puntano il dito sulla crisi dando la colpa all’avvento dei casinò on line e coloro che cercano di analizzare fenomeni di cattiva gestione avvenuta nel passato nei Casinò storici, ci sono le cifre. Quelle stesse cifre che, negli ultimi dieci anni, hanno registrato un calo fino al 60% degli incassi.

I migliori motivi per scegliere piattaforme di gioco on line

 

Non può bastare il successo dei casino on line come Paddy Power a spiegare questi dati negativi che sembrano interessare i Casinò storici. La risposta andrebbe forse cercata in una gestione diversa che ha fatto la fortuna delle varie piattaforme presenti on line. Promozioni periodiche, nuove offerte per gli iscritti e tornei proposti anche in modalità freeroll sono state carte vincenti che i Casinò on line hanno saputo giocare abilmente nel tempo, per fidelizzare quel pubblico che vede nel gioco d’azzardo il suo momento di svago o la sua unica possibilità per uscire da una crisi che sembra interessare e preoccupare la popolazione mondiale. In alcuni casi la crisi del settore off line rischia di condurre ad episodi come la chiusura definitiva delle case da gioco, con conseguente licenziamento dei propri dipendenti, eppure sono veramente pochi quelli che hanno scelto di rivedere la loro organizzazione interna. In molti casi la scelta di puntare il dito contro il continuo dilagare dei Casinò on line ha rappresentato la soluzione più comoda e veloce per giustificare il loro declino. Come abbiamo già detto vi sono molti elementi che giocano a favore dei Casinò on line. Tra questi ricordiamo:
– la comodità di giocare da casa, stando comodamente seduti in poltrona;
– la garanzia di un portale sicuro e controllato dall’AAMS;
– la tutela offerta dall’impostazione dei limiti di versamento giornalieri, settimanali o mensili;
– la sicurezza dell’anonimato mantenuto con parenti ed amici.

Sono senza dubbio elementi importanti, ma non possono bastare da soli a giustificare questo invertirsi di tendenza. Alla base vi deve essere qualcosa di più profondo, come la capacità eccellente che queste piattaforme on line hanno saputo sfruttare nel tempo. Tornei a cui accedere con piccoli investimenti, partite freeroll, ampia scelta di giochi all’interno della piattaforma e invitanti Bonus di benvenuto hanno senza dubbio contribuito ad offrire alle piattaforme on line il meritato successo. Poi ci sono le pubblicità, televisive e radiofoniche, che hanno permesso alle piattaforme di farsi conoscere, invogliando spesso molti giocatori a provare l’emozione ed il brivido di una partita a poker o a ramino on line. Ma la sola pubblicità non sarebbe stata sufficiente. Avrebbe senza dubbio attirato il giocatore curioso o il semplice appassionato, ma solo l’abilità di bravi croupier e di ottimi moderatori poteva assicurare la loro permanenza all’interno della piattaforma prescelta.

Gazebi Marioorlando
Gazebi per mercatini o da giardino, che siano nuovi o usati, in legno o in alluminio, per esterno o per stand interni. Mario Orlando ha il gazebo giusto, facile da montare e di qualità

Le feste e gli eventi partono dalle strutture

L’organizzazione di una manifestazione, di un ricevimento privato all’aperto, oppure di una fiera richiede precisione e soprattutto gazebi di qualità per poter svolgere in sicurezza e accogliere in modo appropriato visitatori ed amici. Le strutture adoperate per esporre i prodotti e per ospitare le persone devono garantire la stabilità, ridurre i rischi dovuti alle più svariate cause, proteggere dalle intemperie o dal troppo sole ed inoltre devono essere funzionali rispetto all’uso. In questo modo si costituisce un buon punto di partenza e si intraprende la strada del successo per la realizzazione dell’evento. I gazebi possono essere posti nel giardino di casa per una festa, oppure diventare degli stand fieristici nelle piazze, dotandosi di tutto ciò che serve per inserire apparecchiature informatiche e per assicurare il contenuto con pareti e porte di accesso chiuse a chiave. I requisiti relativi alla scelta delle strutture sono i più disparati, decisi a seconda delle esigenze dell’acquirente. Pur non essendo difficile reperire attrezzature proposte per tali funzioni, la qualità non è facile da rintracciare. Ci si deve rivolgere a un fornitore professionale e competente, di provata esperienza nella produzione e nella commercializzazione di articoli di alto livello.

Il made in Italy è la risposta giusta

I gazebi vanno acquistati da Mario Orlando e Figli, un’azienda con oltre cinquant’anni di storia, attiva nel settore della realizzazione di strutture per lo spettacolo. La sua produzione avviene interamente in Italia, nello stabilimento di Misterbianco. Ci sono vari modelli, offerti a prezzi competitivi, per rispondere alle diverse richieste della clientela, consentendo una vera e propria personalizzazione del gazebo, in base all’iniziativa per cui viene acquistato. Nel vasto catalogo di Mario Orlando e Figli ci sono vari modelli, pensati per offrire le migliori soluzioni per l’outdoor. Il Gazebo multiuso Orlando si può installare in forma modulare, oppure in un assemblaggio unico. Gli elementi che compongono la struttura sono prefabbricati e costituiti da tubi e profilati di forma quadrata o rettangolare. L’acciaio utilizzato ne attribuisce una grande resistenza, grazie alla qualità S235 JR, con la zincatura che lo protegge dal tempo e dalle condizioni climatiche. La copertura e le pareti laterali scorrevoli sono realizzate in telo PVC impermeabile e ignifugo. Anche in questo caso vi è una grande scelta, in modo da avere il prodotto più idoneo alle proprie preferenze. I modelli disponibili sono il quadrangolare, il rettangolare con una punta unica o con due punte, il gazebo multiuso maxi in versione grande o piccola, tutti con altezze che variano dai 2,2 metri fino ai 3 metri. Ogni articolo ha un’ampia gamma di dimensioni. Inoltre si possono aggiungere le pedane modulari i alluminio per avere un piano di calpestio, utile soprattutto per rendere più omogenea la pavimentazione. Si può aggiungere anche l’impianto elettrico, rispettoso delle normative vigenti.

Qualità e servizi

La clientela dell’azienda Mario Orlando e Figli trova elementi qualitativamente elevati, in grado di fornire agli utilizzatori delle prestazioni altissime. La cura dei particolari e il perseguimento della sicurezza, della facilità di montaggio e montaggio delle strutture e la personalizzazione sono i fattori che garantiscono soddisfazione all’acquirente. Il personale, preparato e cortese, è sempre a disposizione per rispondere ai quesiti e ai dubbi che dovessero insorgere, inoltre aiuta e consiglia nella scelta della soluzione migliore, lavorando sull’adeguamento dei gazebi ai requisiti richiesti. L’assistenza è assicurata in tutte le fasi, anche successivamente ala vendita, così da costituire un supporto costante per il cliente. I gazebi di Mario Orlando e Figli sono apprezzati in tutto il mondo per la realizzazione degli eventi di maggiore importanza.

Richiedi il tuo preventivo per gazebi su marioorlando.com/palchi-e-tribune/gazebo-e-stand/gazebo/

verifiche ventennali gru

Il 24 Maggio 2012 è entrato in vigore il Decreto Ministeriale dell’11 Aprile 2011 che ha reso l’indagine supplementare per gli apparecchi di sollevamento obbligatoria per legge. In particolare, questa normativa interessa tutti i macchinari che acquistati da più di 20 anni, i quali dovranno essere sottoposti obbligatoriamente ad una verifica della struttura, grazie alla quale si potranno evincere eventuali malfunzionamenti ed anomalie e potrà essere stimata la durata residua dell’apparecchio di sollevamento preso sotto esame.

Indagine supplementare per apparecchi di sollevamento: in cosa consiste?

La verifica strutturale degli apparecchi di sollevamento va effettuata con obbligo di legge (Decreto Ministeriale dell’11 aprile 2011) su tutti i macchinari della categoria che superano i 20 anni di età.

Grazie all’indagine supplementare, sarà possibile valutare lo stato strutturale dell’apparecchio e metterne in luce, quindi, eventuali difetti. Grazie a questa valutazione si potrà inoltre stabilire la “vita” residua dell’impianto, ovvero si potranno calcolare approssimativamente il numero di cicli residui dell’apparecchio, prendendo in considerazione i dati relativi alla classe della gru, secondo quando stabilito dall’azienda produttrice.

Al termine della verifica strutturale dell’apparecchio, verranno rilasciati al proprietario, tutti i documenti relativi all’indagine supplementare, che andranno poi periodicamente esibiti durante le verifiche periodiche a cura dei funzionari dell’Agenzia Regionale per la Protezione Ambientale (ARPA).

La verifica strutturale ventennale è obbligatoria per apparecchi di sollevamento come gru (sia a torre che su autocarro), ponti mobili sviluppabili (sia a funzionamento manuale che motorizzato) e carrelli a braccio telescopico, sia fisso che girevole.

Come viene eseguita l’indagine supplementare?

Durante la verifica strutturale verranno esaminati diversi fattori relativi all’impianto di sollevamento in questione, tra cui il numero di cicli di carico già effettuati, lo spettro e le condizioni di carico e l’eventuale presenza di vizi o difetti. In seguito, una volta completata l’analisi, il tecnico si baserà sui fattori analizzati per effettuare una stima degli anni di vita che rimangono alla gru, al fine di preservare la sicurezza dell’utente.
Tini SNC è un’azienda specializzata nel campo della formazione che offre servizi professionali di consulenza, di direzione e di coordinamento della sicurezza nelle ditte che operano nel settore edile.

Il sempre maggiore utilizzo di smart card ha portato necessariamente alla crescita delle produzione dei lettori di smart card, ossia di quegli strumenti che permettono di decodificare le informazioni riportate nella card stessa e trasmetterle al terminale di riferimento. La scelta del lettore di smart card è molto importante perché deve essere effettuata tenendo conto dell’utilizzo che si fa delle card: si deve infatti prendere in considerazione il tipo di codifica, lo standard di comunicazione, lo spessore delle tessere e il materiale con cui vengono realizzate.

Per questo motivo, quando non si sia in grado di scegliere da soli il migliore lettore di smart card per le proprie necessità, può essere utile rivolgersi ad un esperto del settore, come Partner Data. Oltre a garantire un ampio numero di lettori per tessere magnetiche, Partner Data offre anche un’assistenza completa in tutto il percorso di acquisto del lettore, dalla scelta del modello all’installazione e all’uso.

Tra le tre fasi, sicuramente la prima è la più importante visto che la scelta del modello di lettore di smart card deve essere effettuata tenendo conto di tutte le caratteristiche delle card che vengono utilizzate e, naturalmente, delle necessità d’uso. Si potranno quindi scegliere lettori che permettono un riconoscimento tramite strisciata o contatto, modelli idonei ad operare con carte di tipo contactless o modelli misti, che garantiscono diversi tipi di lettura.

Anche per quanto riguarda l’installazione, Partner Data garantisce un valido supporto, che permette di comprendere il corretto utilizzo sia del lettore e quindi delle varie caratteristiche tecniche dello stesso, sia dei software di elaborazione dati. Tutte le informazioni relative alle letture di card, infatti, vengono riportate tramite uno specifico software su un terminale che permette l’elaborazione dei differenti dati.

Le informazioni registrate all’interno delle card, infatti, sono alla base dell’uso delle smart card, siano esse adibite al controllo degli accessi o alla raccolta punti per i sistemi di fidelizzazione o molto altro ancora. Bisogna ricordare che i settori di applicazione delle smart card sono molto ampi, e vanno dagli abbonamenti ai mezzi pubblici agli accessi presso le spa o i centri sportivi, fino ai più complessi usi per sistemi di sicurezza, accessi logici, firme digitali e codifiche di documenti riservati.

Smart card: non solo lettori, ma anche scrittori di informazioni

Anche se si parla solo ed esclusivamente di lettore di smart card, va specificato gli apparecchi che permettono di leggere le carte sono anche gli stessi che ne permettono la scrittura, ossia sono lettori e scrittori di smart card. A seconda delle esigenze e dell’uso che si deve fare di tali lettori, Partner Data suggerisce soluzioni differenti, in grado di soddisfare le necessità di ogni tipo di clientela.

Un lettore di smart card che viene molto apprezzato sul mercato è l’ASEDrive IIIe V2. Partner Data distribuisce questo lettore nei suoi differenti modelli, ossia nella versione USB o seriale esterna, interna, su tastiera, motorizzato o in forma di chiave. Le caratteristiche tecniche principali delle diverse versioni sono praticamente equivalenti, ossia sono tutti lettori compatibili con le card che seguono lo standard ISO7816 T=0/1, sono compatibili, tramite installazione di drivers, con i principali sistemi operativi come Windows, Max OSX e Linux e permettono la lettura di tutti i tipi di carte, sia a memoria che a memoria protetta che a CPU.

La principale caratteristica di questo lettore è che permette una lettura in grado di proteggere i contatti della smart card: la lettura a contatto, infatti, non avviene per strisciata ma tramite pressione successiva all’inserimento della carta, garantendo una maggiore protezione sia della card stessa che degli elementi meccanici ed elettronici che assicurano il contatto.

L’ASEDrive IIIe V2 permette un elevato numero di applicazioni, tra cui quella di garantire un’elevata velocità di comunicazione con il terminale, permettendo di ottenere una rapida elaborazione dei dati riportati nella memoria della card stessa. La velocità elevata è garantita non solo per le codifiche di dati semplici, ma anche e soprattutto per le operazioni più elaborate, come quelle relative alla decodifica e lettura di crittografie complesse poste a protezione di certificati digitali, firme digitali e altri elementi che necessitano un’elevata sicurezza. Proprio per questo tipo di letture, anzi, il lettore di smart card ASEDrive IIIe V2 si è rivelato come il più rapido tra i suoi diretti concorrenti.

Per le necessità più avanzate, invece, il lettore ASEDrive Bio Combo permette di ottenere la massima sicurezza unendo la tecnologia delle smart card a quelle dei lettori biometrici. Si tratta infatti di una soluzione avanzata, molto apprezzata per il controllo degli accessi in aree ad elevata sicurezza dove solo le persone autorizzate possono entrare ed uscire utilizzando, come chiave, una doppia combinazione data dalla card e dall’impronta del dito.

Anche i lettori della serie MX5 permettono di avere uno strumento molto versatile, ossia un lettore di smart card che garantisce velocità, possibilità di lettura di un gran numero di modelli e, soprattutto, decifrazione anche delle crittografie più complesse. La caratteristica principale dei lettori MX5 è che essi sono molto compatti e permettono di operare sia con card da contatto che contactless e a banda magnetica. I diversi modelli della serie sono realizzati per soddisfare le esigenze più varie di una clientela molto differente.

protezione-dei-datiQuesto significa che ogni lettore è realizzato per supportare un certo tipo di card e vari standard, per cui è necessario porre attenzione quando si effettua la scelta. Proprio a causa delle molte possibilità di scelta di lettore di smart card, Partner Data offre la propria competenza e professionalità per indicare quali possano essere i modelli più indicati a seconda degli usi e delle card che si hanno in dotazione.

La serie MX53-SC ad esempio, permette di leggere e scrivere card da contatto e a banda magnetica. Supporta un gran numero di standard, rivelandosi quindi una scelta molto versatile e perfetta per chi opera soprattutto con carte a contatto o a banda magnetica. Per quanti invece hanno necessità di utilizzare card che comunicano tramite tecnologia Mifare RFID alle diverse frequenze, Partner Data suggerisce la serie MX53-EM, disponibile sia per comunicazione a 13.56 MHz che a 125 KHz. Ancora, lettori della serie più sofisticati sono rispettivamente il lettore di smart card MX53-MI e MX53-M2, in grado di supportare anche le tecnologie Mifare più avanzate, come la Classic, la Standard o la DESfire.

Un’alternativa alle smart card: i token USB

I lettori di smart card e le smart card rappresentano una soluzione molto versatile e perfetta per un grande numero di applicazioni. Tuttavia, le moderne necessità che puntano alla praticità e alla compattezza delle strutture, hanno portato allo sviluppo di uno strumento che per molti punti di vista, può essere considerato più pratico rispetto alle smart card, ossia il token USB, uno strumento che, nella forma, è identico ad una chiave o penna USB. Il principale punto di forza dei token USB è che essi non necessitano di un lettore per essere utilizzati, ma vengono inseriti direttamente nella porta USB del computer e, quindi, possono essere considerati molto più pratici nell’uso.

Dal punto di vista tecnico, invece, queste chiavi sono molto simili alle smart card con chip a microprocessore: la lettura, come detto, avviene tramite inserimento nella porta USB ossia comunicando le informazioni direttamente al computer. Spesso viene chiesto quali siano gli eventuali vantaggi o svantaggi nell’uso di un tokern USB rispetto a una smart card. Se si esclude la presenza del lettore di smart card, che rappresenta probabilmente la maggiore e più evidente differenza tra i due strumenti, le altre caratteristiche possono essere soprattutto soggettive.

Sicuramente i token USB presentano una resistenza maggiore rispetto alle smart card e la parte tecnologica viene maggiormente protetta dalla struttura delle card stesse. Sono comodi da portare con sé, potendo essere agganciati al portachiavi, tenuti in tasca senza grossi rischi o posizionati nelle tasche delle borse. Inoltre, i moderni token USB sono oggi realizzati anche con la possibilità di aggiungere una memoria flash.

Le caratteristiche delle smart card possono essere tuttavia considerate ugualmente pratiche: il poter portare le card nel portafogli con le altre tessere e il prezzo minore, rappresentano due dei punti di forza delle card rispetto al token USB. Oltre a queste differenze puramente pratiche, si possono evidenziare anche alcune caratteristiche tecniche tra cui la possibilità di dotare sia il token che la smart card di antenna. Le antenne che possono essere inserite nelle smart card, tuttavia, possono essere più ampie permettendo una comunicazione con il lettore di smart card anche a distanza.

Anche per quanto riguarda i sistemi di sicurezza e il controllo accessi il vantaggio è sbilanciato verso le smart card. La maggior parte dei sistemi che permettono il controllo accessi, infatti, è realizzato per l’uso di smart card e, in caso di necessità di un livello maggiore di sicurezza, il sistema viene dotato di lettore di impronta ma sempre da affiancare alle card. A vantaggio dei token USB, invece, vi è il maggiore uso che ne viene fatto nel settore dell’autenticazione in rete, per la sicurezza della firma digitale e degli accessi logici.